AL VIA I NUOVI ABBONAMENTI PER LE RASSEGNE DI PROSA E DOMENICALE

Comunicato Stampa

A partire dal 2 ottobre sono in vendita le tessere di abbonamento ai cartelloni 2017/2018.
Posti limitati per la Prosa
TEATRO DI MIRANO: AL VIA I NUOVI ABBONAMENTI
PER LE RASSEGNE DI PROSA E DOMENICALE
Anche per quest’anno prezzi invariati. Possibilità di acquisto anche on line

(Mirano VE – 29.09.2017)  –  Si apre lunedì 2 ottobre la campagna per i nuovi abbonamenti alla Stagione 2017-2018 del Teatro Comunale di Mirano: dopo il periodo di rinnovo per gli abbonati della scorsa stagione, la biglietteria è ora a disposizione per i nuovi abbonati, sia per la rassegna di prosa “La Città a Teatro”, sia per il programma dedicato alle famiglie “Domeniche a Teatro”.
Dato il grande numero dei rinnovi degli abbonati alla scorsa stagione, i posti ancora disponibili per abbonarsi alla rassegna di Prosa sono in numero molto limitato: il consiglio agli interessati è di affrettarsi.

Gli abbonamenti saranno disponibili fino al 9 novembre per la prosa e fino al 19 novembre per gli spettacoli domenicali; saranno acquistabili sia in biglietteria al Teatro di Mirano (il lunedì dalle 10 alle 12, il giovedì e il venerdì dalle 17 alle 19), sia on line collegandosi al sito www.vivaticket.it by Best Union, con diritto di prevendita.
Il prezzo degli abbonamenti è, anche per questa stagione, invariato: per “La Città a Teatro”, 100 euro intero e 85 ridotto (Over 65, under 26, cral aziendali, soci FAP e dipendenti del Comune di Mirano); per “Domeniche a Teatro”, 22 euro intero, 18 euro ridotto (under 14), 16 euro soci FAP.

Il calendario de “La città a Teatro” si compone di sette spettacoli, che spaziano dalla prosa alla danza, dai grandi autori classici alla comicità contemporanea. Natalino Balasso e Marta Dalla Via aprono la stagione il 9 novembre con la loro lucida comicità, raccontando la storia di un “paradosso di una impresa fallimentare di successo”. La compagnia Elsinor (30 novembre) metterà in scena il celeberrimo “Miseria e Nobiltà”, testo farsesco di fine ‘800 poi migrato nel cinema e nella tv, che è riuscito a creare vere e proprie immagini vivide nella memoria collettiva. La danza arriva a Mirano il 14 dicembre con il tango di Naturalis Labor, che farà un tributo a William Shakespeare per celebrarne la tragedia d’amore più famosa, quella di Romeo e Giulietta. E ancora grandi pilastri della drammaturgia mondiale al Teatro Comunale: sarà la volta di Ibsen (25 gennaio), con il suo “Casa di Bambola”, testo che fu pietra di scandalo a fine ‘800 per la tematica della libertà femminile e ancora in grado di lanciare un messaggio al pubblico d’oggi; in scena ci saranno Valentina Sperlì, Roberto Valerio, Michele Nani, Massimo Grigò e Carlotta Viscovo. Torna a Mirano, poi, l’8 febbraio, l’amatissima Antonella Questa, che racconterà con la sua consueta ironia le dinamiche relazionali contemporanee, costrette a fare i conti con un mondo sempre più rivolto al consumo. E ancora grandi protagoniste femminili, il 22 febbraio, sul nostro palcoscenico: Monica Guerritore e Francesca Reggiani propongono un incontro tra cinema e teatro con una trasposizione da “Mariti e Mogli” di Woody Allen. La stagione chiude l’8 marzo con “La Bottega del caffè” della compagnia Gank, che sceglie Carlo Goldoni rifuggendo le forme stereotipate della commedia settecentesca, ma tenendo conto dell’imprescindibile arte e leggerezza goldoniana.

La rassegna “Domeniche a Teatro” è il percorso dedicato ai bambini e alle loro famiglie, e si svolgerà tra novembre 2017 e marzo 2018, in quattro domeniche alle ore 15.30. Il programma prevede quattro spettacoli, scelti per varietà di temi e stili; tra narrazione, pittura dal vivo, musica e clownerie, il cartellone propone un’alternanza di appuntamenti per bambine e bambini a partire dai tre anni, che, con le loro famiglie, potranno compiere un viaggio tra fiabe classiche, storie avventurose e clownerie all’insegna del divertimento. Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani (19 novembre) presenta “Marco Polo e il viaggio delle meraviglie”, spettacolo tratto dal celeberrimo Milione, un percorso teatrale sul tema dell’esplorazione, della conoscenza e del meraviglioso;  Ullallà Teatro arriva a Mirano con “Kostantina, Cappuccetto Rosso e il bosco” (21 gennaio), viaggio iniziatico in un bosco immaginario, un racconto tessuto sul sentire profondo dei bambini; Gianni Franceschini porta al Teatro Comunale “Hansel e Gretel – Un racconto illustrato” (25 febbraio), in cui le pitture e le immagini si concretizzano dal vivo e affiancano la narrazione; e infine Teatro Necessario propone una divertente “Nuov Barberia Carloni” (18 marzo), tra acrobazie, musiche dal vivo, improvvisazioni e coinvolgimento del pubblico.

La Stagione è promossa dal Comune di Mirano, in collaborazione con La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale, Circuito Teatrale Regionale Arteven, Regione del Veneto, Città Metropolitana di Venezia, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Commissione Pari Opportunità del Comune di Mirano. La stagione aderisce alla “Campagna 365 giorni NO” alla violenza contro le donne, e il cartellone dedicato alle famiglie aderisce a “Mirano città delle bambine e dei bambini”.

INFO > Ufficio Teatro
tel. 0414355536 – info@miranoteatro.it
teatrodimirano.wordpress.com
www.miranoteatro.it
http://www.arteven.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...